05-05-2008

Israele paese affamato di letteratura. Ogni anno pubblicati 6mila libri. Il più amato Grossman

TEL AVIV (5 maggio) - Gli israeliani amano la letteratura. Nel paese vengono pubblicati ogni anno 6.000 libri diversi, per una tiratura complessiva di oltre 10 milioni di copie. Duemila sono ristampe, mentre quattromila sono testi nuovi: per il 40 per cento circa sono testi originali, il resto traduzioni. Gli israeliani laici acquistano in media quattro-cinque libri all'anno. Fra gli acquirenti della grande rete di librerie Zomet Sfarim, quasi il 90% chiede libri in ebraico, solo il 4% cerca testi in inglese e il 2% in russo. Il 21% afferma di leggere un libro medio, di 350 pagine, in una settimana. Al 20% bastano due giorni, mentre all'estremo opposto al 17 per cento dei lettori è necessario oltre un mese per finire il libro. I libri li leggono soprattutto a letto. Il 22 per cento sceglie tuttavia un libro come compagno di viaggi nei trasporti pubblici, il 30 per cento prosegue la lettura anche nella toilette. Il 56 per cento utilizza un segnalibro, il 26 per cento piega l'ultima pagina letta mentre il 9 per cento ricorda con matematica precisione da dove deve proseguire la lettura. L'87 per cento inoltre non esita a prestare i propri libri mentre il 13 per cento è più possessivo ed ammette di non volerli assolutamente spartire con alcuno.

Lo scrittore più amato è David Grossman. Lo ha stabilito un sondaggio di opinione curato negli ultimi tre mesi da un sito internet legato alla Leumi Bank e alla rete di librerie Zomet Sfarim in occasione del 60/o anniversario della costituzione dello Stato di Israele. "Qualcuno con cui correre" è risultato il libro più apprezzato, con 3.579 voti. Un altro libro di Grossman, "Ci sono bambini a zig-zag", si è aggiudicato il quinto posto con 1.926 voti.

A sorpresa al secondo posto c'è il giovane romanziere e giornalista Ron Leshem, autore del libro pacifista 13 soldati da cui è stata tratta la scenografia del film Beaufort candidato quest'anno all'Oscar per la categoria del miglior film straniero. Fra i primi venti romanzi più amati ci sono tre titoli di Meir Shalev (La colomba e il ragazzo, Badolina, Romanzo russo). Fra i romanzieri emergenti il più amato è Eshkol Nevò, seguito da Etgar Keret. A.B. Yehoshua è undicesimo con L'amante mentre Amos Oz, è solo 17.mo con Storia di amore e di tenebra. Sami Michael, Shulamit Lapid e Naomi Ragen hanno ricevuto buoni consensi. Fra i grandi scrittori nazionali non recenti solo Shmuel Yosef Agnon è riuscito ad aggiudicarsi un posto di onore nella classifica dei primi dieci.

Ben Gurion - Herzl
Ben Gurion - Herzl

Se lo volete, non è una favola!   (T. Herzl 1860-1904)

friendsofisraelinitiative

 Stand for Israel,

Stand for the West

PAGINE di STORIA  EBRAICA

        di W. Murmelstein

Un passo avanti

 A Step Forward

 The Association for Conductive Education in Israel for children with cerebral palsy and motor dysfunctions

Sito aggiornato: 06/05//2017

e-mail Associazione:

italiaisraelevc@gmail.com