Dall'Abi un miliardo per le imprese italiane

 

Business Forum a Tel Aviv, lungo colloquio tra la Marcegaglia e Shimon Peres

 

israele_mappa.jpgGerusalemme - 27.11.2008

    Continua la "Missione di sistema" che il Ministero dello sviluppo economico di concerto con Abi e Ice ha lanciato per rafforzare i rapporti commerciali con lo Stato di Israele. Sono 150 gli imprenditori italiani di diversi settori giunti insieme al Ministro Scajola e alla presidente di Confindustria Emma Marcegaglia a Tel Aviv.

Da parte dell'Abi, che rappresenta le banche italiane, è arrivato un ulteriore sostegno in quello che viene considerato un settore di interscambio con grossi margini di crescita. Un miliardo di euro verrà stanziato per le imprese italiane per sostenere gli scambi commerciali.

In particolare Enrico Salza, membro del comitato esecutivo di Abi e presidente del comitato di gestione di Intesa Sanpaolo, ha voluto sottolineare che "L'internazionalizzazione e il sostegno alle imprese e all'economia del Paese e' una priorità assoluta per il settore bancario italiano che, anche in questa fase di difficoltà e di tensione dei mercati si sta dimostrando solido ed affidabile. In particolare, in una regione che vanta un legame storico con il Mediterraneo e quindi con l'Italia da sempre in prima linea, anche grazie all'impegno delle banche, nell'attenzione negli investimenti in quest'area strategica".

Numerosi gli incontri svoltisi nell'ambito del Business Forum organizzato dalle autorità israeliane, cominciati con la visita del Presidente della Repubblica Giorgio Napoletano.

marcegaglia.jpgIl Ministro Scajola ha incontrato Elyahu Yashai e Biyamin Ben Eliezer, rispettivamente Ministri dell'industria e delle infrastrutture, la presidente di Confindustria Emma Marcegaglia ha avuto un lungo faccia a faccia con Shimon Peres, Presidente dello Stato israeliano. Al centro del colloquio, durato circa un'ora, una possibile partnership tra i due Paesi. ''Con Peres abbiamo condiviso gli scenari futuri e ipotizzato un lavoro comune da poter intraprendere a breve sui temi legati all'energia rinnovabile, all'agroalimentare, all'acqua e alle biotecnologie su cui Israele ha un'eccellenza di ricerca e in Italia un interesse produttivo'', ha spiegato al termine dell'incontro Marcegaglia.

L'economia israeliana continua a crescere a ritmi sostenuti, +4,2% nel 2008 e l'interscambio con l'Italia ha registrato: nel primo semestre di quest'anno un valore di 2,2 miliardi di dollari, con un aumento del 29,2% rispetto allo stesso periodo del 2007. L'anno scorso l'Italia è stata la quarta fornitrice di Israele, dopo Usa, Germania e Cina, con una crescita del 19,5% dell'export italiano nei primi nove mesi del 2008.

 

LDB | News ITALIA

Ben Gurion - Herzl
Ben Gurion - Herzl

Se lo volete, non è una favola!   (T. Herzl 1860-1904)

friendsofisraelinitiative

 Stand for Israel,

Stand for the West

PAGINE di STORIA  EBRAICA

        di W. Murmelstein

Un passo avanti

 A Step Forward

 The Association for Conductive Education in Israel for children with cerebral palsy and motor dysfunctions

Sito aggiornato: 06/05//2017

e-mail Associazione:

italiaisraelevc@gmail.com