Buon compleanno Israele!

 

            Giovedì sera presso la sala del Centro Territoriale per il Volontariato di Vercelli l’Associazione Italia –  Israele di Vercelli, Novara e Casale M.to ha festeggiato il 68° anniversario della proclamazione dello Stato di Israele, avvenuta il 14 maggio 1948.

Dopo due minuti di raccoglimento al suono di una sirena in ricordo dei caduti israeliani in guerra e delle vittime del terrorismo (oltre 25.000 dal 1948 ad oggi) che si commemorano nel “Giorno del ricordo” che cade il giorno prima del “Giorno dell’Indipendenza”, il prof. Giacomo Ferrari presidente dell’Associazione ha dichiarato che l’atteggiamento ostile nei confronti di Israele è dovuto essenzialmente a disinformazione.

Israele  ha visto la sua immagine deteriorarsi nel tempo, soprattutto, a partire dalla rivoluzione komeinista in Iran, in funzione anti-americana.

Israele è un paese democratico ed ha cercato sempre di istaurare relazioni con i vicini arabi e avere un riconoscimento al suo diritto all’esistenza, invano.

Ha offerto in più occasioni una pace vantaggiosa ai Palestinesi ma non ha avuto rispondenza.

Continua però la sua evoluzione non solo democratica ma anche di sviluppo tecnologico e produttivo, svolgendo nella regione una funzione stabilizzatrice.

Il dott. Lorenzo Fantone ha quindi tenuto una conferenza lezione sulle varie anime del sionismo.

Sionismo che, lungi dall’essere un insulto, è l’ideale che ha reso possibile la creazione dello Stato di Israele, facendo sì che al momento della proclamazione della indipendenza fosse configurato un organismo statuale pienamente strutturato con i suoi vari rami operativi: lingua, infrastrutture produttive, organi di governo e di difesa.

Dopo l’affare Dreyfus gli ebrei europei si resero conto che una integrazione era impossibile e cominciarono a guardare alla Terra dei loro padri.

Filantropi europei acquistarono terreni in Palestina dai latifondisti arabi residenti a Costantinopoli e i coloni ebrei provenienti da vari paesi, soprattutto da Russia e Germania, dissodarono e resero produttivi terreni che non lo erano: essendo paludosi, pietrosi, desertici.

Il lavoro era assicurato dai coloni ebrei e questo per l’ideologia sionista era fondamentale.

Di qui l’importanza data alle organizzazioni sindacali e alle strutture collettive di lavoro.

Quindi né colonialismo né sfruttamento della popolazione locale.

(Il testo della conferenza sarà disponibile sul sito dell’Associazione).

Ha fatto seguito la rievocazione drammatica da parte di Licia Di Pillo e di Renzo Bellardone di un evento particolarmente tragico che colpì Israele il 14 maggio 1974.

In tale data fu compiuto un attacco terroristico da un commando di tre palestinesi, travestiti da soldati israeliani, ad una scuola a Ma’alot nel nord di Israele che comportò 18 morti e 60 feriti, in prevalenza adolescenti.

Dopo l’esecuzione da parte del M° Giuseppe Canone del brano “Erev shel shoshanim” Licia Di Pillo e Renzo Bellardone hanno recitato poesie di Yehuda Amichai, poeta moderno israeliano di rara efficacia lirica (1924, Pioggia sul campo di battaglia, Il vero eroe del sacrificio di Isacco) e di Roberto Malini, poeta, scrittore ma soprattutto strenuo difensore dei diritti umani (Paura, Siamo l’arcobaleno, Ricordo, tratte dal suo ultimo libro di poesie “Bataclan”).

Il M° Canone  tra una poesia e l’altra ha eseguito  con ammirevole virtuosismo, in “a solo” su clarinetti diversi, i brani: “Bashana haba’a”, “Gerusalemme d’oro”, terminando con la spumeggiante “Hava naghila”.

In chiusura è stata eseguita la registrazione, con la splendida voce di Barbra Streisand, della HaTiqvah, inno nazionale di Israele, con proiezione della traduzione.

Nel ringraziare i numerosi intervenuti che hanno partecipato con grande intensità alla celebrazione, e un ringraziamento va anche ai ragazzi di “Mattone rosso” che ci hanno accolti con manifestini antisemiti e anti israeliani, diciamo ancora: Buon compleanno Israele!

    

 

P.d.F.   

Ben Gurion - Herzl
Ben Gurion - Herzl

Se lo volete, non è una favola!   (T. Herzl 1860-1904)

friendsofisraelinitiative

 Stand for Israel,

Stand for the West

PAGINE di STORIA  EBRAICA

        di W. Murmelstein

Un passo avanti

 A Step Forward

 The Association for Conductive Education in Israel for children with cerebral palsy and motor dysfunctions

Sito aggiornato: 06/05//2017

e-mail Associazione:

italiaisraelevc@gmail.com