ARCHIVIO EVENTI

Buon Compleanno Israele!

Yom Ha'Azmaut  (lett.: Giorno dell'Indipendenza) è la festa dell'indipendenza Israeliana. Cade il 5 di Iyar (ottavo mese del calendario ebraico), giorno della proclamazione dello Stato di Israele nell'anno ebraico 5708, corrispondente al 14 maggio 1948, quando David Ben Gurion, primo premier israeliano, dichiarò l'indipendenza della nazione.

Quest’anno coincide con la sera di mercoledì 11 maggio e termina giovedì 12 maggio.

 

Per celebrare insieme i 68 anni della Storia di Israele, l’Associazione Italia-Israele di Vercelli, Novara e Casale M.to promuove un appuntamento di festa che si svolgerà a Vercelli il giorno 12 maggio 2016 alle ore 20 presso la sala CTV in corso Libertà, 72.

La manifestazione sarà aperta da un intervento introduttivo del Presidente dell’Associazione, prof. Giacomo Ferrari, e sarà seguita da una conferenza a cura del ricercatore dott. Lorenzo Fantone dal titolo “Israele: le ragioni della fondazione di uno Stato”.

Il momento successivo sarà dedicato da Licia di Pillo e da Renzo Bellardone alla rievocazione del tragico evento verificatosi a Ma’alot nel Nord di Israele il 14 maggio 1974.

 

La cerimonia si concluderà con la recitazione di alcune poesie di Yehuda Amichai e di Roberto Malini, in alternanza a brani di musica israeliana contemporanea eseguiti al clarinetto dal M° Giuseppe Canone. 

FB

 

http://www.everyonegroup.com/it/EveryOne/MainPage/Entries/2016/5/12_Memoria_e_poesia_per_celebrare_il_68_Yom_HaAtzmaut.html 

16 - MAGGIO 2014

- ISRAELE: SI COLTIVA IL DESERTO -- CON LA TECNOLOGIA CONTRO LA FAME NEL MONDO -

16 maggio 2014, 20.30 – Piccolo Studio, Chiostro di S. Andrea, Vercelli

KKL Italia Onlus

Fondo Nazionale Ebraico per l’ambiente e la valorizzazione delle risorse idriche

 Uno dei compiti affidati in Israele al Keren Kayemet LeIsrael è il rimboschimento: migliaia di alberi vengono piantati ogni anno per cercare di trasformare questo Paese, che fino a pochi decenni fa era una distesa arida, in una terra verdeggiante.

Fino ad oggi, sono stati circa 250 milioni gli alberi piantati, anche grazie al contributo degli amici italiani, particolarmente attivi nelle aree di Segev e Yatir, e da ultimo nel Parco Italia.

È ormai una tradizione consolidata che, in occasioni sia tristi sia liete, nuovi alberi vengano piantati in Israele per continuare, simbolicamente, il percorso della vita. http://www.kklitalia.it/

 

Venerdi 16 maggio 2014 alle ore 20.30, presso il Piccolo Studio nel Chiostro della Basilica di S. Andrea in Vercelli, il Presidente dell’Associazione Italia-Israele di Vercelli, Novara e Casale Monferrato, prof. Giacomo FERRARI, consegnerà un attestato di benemerenza all’Assessore alla Cultura del Comune, dott. Pier Giorgio FOSSALE, e al Provveditore agli Studi di Vercelli, dott. Antonio CATANIA. Presenzierà alla consegna, per conto dell’Associazione, l’ing. Riccardo LEVI, dirigente del KKL di Milano.

All’attestato corrisponderà una certificazione relativa alla messa a dimora di alberi in aree di bonifica in Israele, effettuata a nome dei due cittadini vercellesi, che molto hanno meritato nei confronti del sodalizio e di Israele stessa.

Alla consegna degli attestati farà seguito una conferenza tenuta dall’ing. Riccardo LEVI sulle nuove sfide che vedono il KKL impegnato, oltre che in Israele, in Etiopia e in altri Paesi dove la carenza d’acqua è una grave emergenza.

 

Il 7 maggio scorso, nel corso di una conferenza dedicata al progetto di condotta idrica dal Mar Rosso al Mar Morto, il dott. Lorenzo FANTONE ha ben illustrato gli incredibili progressi fatti da Israele nel campo delle tecniche di dissalazione e riciclaggio dell’acqua (87% del totale), in cui il Paese è all’avanguardia. E già il 12 aprile 2012 Aaron FAIT, ricercatore presso l’Università Ben Gurion di Sede Boqer, aveva affrontato l’affascinante tema delle colture agricole in ambiente desertico.

 

Il 16 maggio, grazie all’intervento dell’ing. LEVI, avremo modo di approfondire questi argomenti e di conoscere tecniche ancora più raffinate, oltre agli accorgimenti usati e agli sforzi compiuti per convincere gli agricoltori del terzo mondo a impiegare tali tecniche e a trarne vantaggi economici: a dimostrazione di come Israele cerchi di superare le difficoltà ambientali nelle quali deve operare attraverso lo studio e la ricerca, ma condivida poi con altri i risultati conseguiti in ambito tecnologico. 

VERCELLI - 7-maggio 2014        Nella sala conferenze del Centro Servizi per il Volontariato di Vercelli, colma di associati e di simpatizzanti, l’Associazione Italia Israele di Vercelli, Novara e Casale M.to ha festeggiato il 66° anniversario della proclamazione dello Stato di Israele.

Lorenzo Fantone
Lorenzo Fantone

L'Agenzia Ebraica - Sochnut Yehudit

Claudia De Benedetti, Presidente Sochnut Italia

Martedì 8 aprile alle ore 20, presso la Biblioteca della Comunità Ebraica in Via Foà n.70, a Vercelli. Relatrice della conferenza, dal tema “Sochnut - Agenzia Ebraica per Israele. Da 85 anni a fianco degli ebrei di tutto il mondo. Storia, sogni e vittorie di una istituzione”, sarà la Presidente della Sochnut Italia, Claudia De Benedetti (Presidente della "Fondazione arte, storia e cultura ebraica a Casale Monferrato e nel Piemonte orientale", consigliera dell’Unione delle comunità ebraiche italiane nonchè membro del Congresso ebraico europeo).

XIV Giornata della Memoria

ENSEMBLE ITALIA-ISRAELE
ENSEMBLE ITALIA-ISRAELE

Giulia Levi - Musica, letteratura e poesia: questi i mezzi attraverso i quali l’Associazione Italia Israele di Vercelli ha celebrato la XIV Giornata della Memoria.

 

Per non dimenticare l’Olocausto e la tragedia dell’odio razziale Giornata della Memoria 2014

 18/01/2014

L’Associazione Italia Israele di Vercelli vi aspetta domenica 26 gennaio, a partire dalle

 ore 20.30, presso il Salone Dugentesco di Vercelli.

 Perno della serata, saranno musica e letteratura. Il Coro dell’Università Popolare di

 Vercelli eseguirà infatti alcuni brani biblici in ebraico e sarà diretto da Gabriella Greco.

 

E' previsto un intervento del Presidente della Caritas Diocesana novarese – nonché fondatore di Casa Shalom - don Dino Campiotti; verrà inoltre recitata, da Renzo Bellardone e Licia Di Pillo, la poesia “Il Diario di Anne Frank” di Roberto Malini (scrittore milanese, attivo nell'ambito della tutela delle minoranze e dei diritti umani).

Seguirà la lettura di brani tratti da "Terezin, il ghetto modello di Eichmann", libro di Benjamin Murmelstein. 

 

Il M° Giuseppe Canone dirigerà l’Ensemble Italia Israele, che eseguirà una serie di musiche appartenenti alla tradizione ebraica.

 

Parteciperà con un saluto, anche l’ing. Riccardo Levi, rappresentante della Keren Kayemeth LeIsrael di Milano.

 

 Le celebrazioni dell’Associazione Italia Israele di Vercelli, tuttavia, non termineranno nella serata del 26 gennaio. L’Associazione ha inoltre curato l’allestimento – presso il Liceo Scientifico Avogadro di Vercelli - della mostra "Gli ebrei sotto il Regno Sabaudo" – frutto della meticolosa attività di ricerca e raccolta di immagini compiuta dal Cavaliere Gianfranco Moscati - che si terrà dal 23 gennaio, al 4 febbraio. La mostra resterà aperta al pubblico dalle ore 10 alle ore 13 e dalle ore 15 alle ore 17; l'inaugurazione di “Gli ebrei sotto il Regno Sabaudo” si terrà il 22 gennaio alle ore 11, presso l'Aula Magna del Liceo Scientifico vercellese.

Claudio Vercelli: ISRAELE E IL MEDIO ORIENTE OGGI

20 novembre 2013

Conferenza dal tema pienamente attuale, quella che si svolgerà mercoledì 20 novembre alle ore 20 – organizzata dall’Associazione Italia-Israele di Vercelli - presso la Sala CSV in Corso Libertà 72.

Relatore di “Israele e il Medio Oriente oggi” sarà Claudio Vercelli, ricercatore di storia contemporanea presso l’Istituto di studi storici Gaetano Salvemini di Torino, dove coordina il progetto Usi della storia, usi della memoria. E’ inoltre redattore di Shalom. Mensile ebraico di informazione e cultura. Da molti anni svolge attività di studio, di ricerca e di didattica sul Medio Oriente e sullo Stato d’Israele. Autore di numerosi saggi, comparsi in opere collettanee e riviste scientifiche, concentra in particolar modo la sua attenzione sulla storia degli ebrei nell'età contemporanea. Sul conflitto israelo-palestinese ha recentemente pubblicato il volume, intitolato Israele e Palestina: una terra per due (Torino 2005) e Il conflitto israelo palestinese tra passato e presente (Vercelli 2006). Con La Giuntina ha pubblicato Tanti Olocausti. La deportazione e l'internamento nei campi nazisti

Riguardo “Israele e il Medio Oriente oggi”, Vercelli afferma: «Il Medio Oriente e il Mediterraneo contemporanei sembrano sempre più spesso distinguersi come un spazi di instabilità permanente. Dall’inizio ad oggi di ciò che per convenzione è stata conosciuta e chiamata dalla pubblicistica internazionale come «primavera araba», si è misurato uno stravolgimento di una parte dei regimi politici che avevano retto le sorti dei Paesi dell’area negli ultimi decenni.  Da esso, tuttavia, non sono derivati equilibri prevedibili e definiti, sui quali contare per ricostruire un puzzle i cui frammenti sembrano rimanere isolati. In quell’ampia regione che dalla Mauritania arriva fino allo Yemen, ed anche oltre, siamo ben lontani dal potere affermare che il futuro, sia pure solo a breve termine, non possa riservare nuove sorprese». E prosegue: «Al di là delle specificità delle singole crisi nazionali emergono tuttavia alcuni elementi indice, ossi trasversali, sui quali è bene soffermarsi: la costante presenza di un soggetto nel medesimo tempo politico e militare, il terrorismo internazionale, la cui pervasività e onnipresenza  è pari solo alla difficoltà di definirlo in termini una volta per sempre tali da permettere una convincente strategia di risposta; gli inediti assetti geopolitici incentivati da global player come i Paesi a nuovo sviluppo avanzato, a partire dalla Cina e dalla Russia che, dal rischio di un crepuscolo americano nella regione, potrebbero ricavare più utili per sé; la lotta all’interno del mondo islamico per stabilire nuove egemonie rispetto ad antiche e irrisolte contese; la crisi delle sovranità nazionali che nell’area MeMo (Mediterraneo e Medio Oriente) assume sempre più frequentemente la forma di una guerra civile persistente. In questo complesso e magmatico scenario si inserisce il ruolo di Israele così come il conflitto israelo-palestinese».

 

In conclusione: «Ragionare su quali siano i significati politici, ma anche culturali, della presenza dello Stato degli ebrei e delle rivendicazioni palestinesi alla luce dei mutamenti in atto può aiutare a comprendere anche quale possa essere il profilo del nostro Paese negli anni a venire».

Michael Freund: SHAVE YISRAEL

2 luglio 2013

Yom Atzmaut 65    12 aprile 2013

 

SERATA DI FESTEGGIAMENTO    

Conferenza di Matteo Quer

 

Yom Atzmaut 64

Festeggiamento in Moadon. 25 aprile 2012

Dichiarazione della Fondazione dello Stato d'Israele 14 maggio 1948
Dichiarazione della Fondazione dello Stato d'Israele 14 maggio 1948

27 genn. 2012- XIII GIORNO DELLA SHOAH

Andrea Pollastro   "SHOAH"

20 ottobre 2009 alle ore 21

Incontro con Lizzie Doron, vincitrice del Premio Adei-Wizo 2009,

e Boris Zaidman, terzo premiato nello stesso Concorso letterario.

 

Salone Dugentesco, Via G. Ferraris – Vercelli.

 

L. Doron    -    B. Zaidman         incontro 20 -21/10/09

Appuntamento di spessore culturale organizzato dall’associazione Italia -Israele di Vercelli. Martedì 20 ottobre, alle 21, il salone Dugentesco ospiterà gli scrittori israeliani Lizzie Doron e Boris Zaidman, rispettivamente prima e terzo classificato al premio letterario Adei Wizo - “Adelina della Pergola, che si è svolto a Trieste. I due autori, oltre a presentare i loro libri, accetteranno un dibattito e un confronto con il pubblico sulle questioni internazionali che riguardano Israele. Doron e Zaidman stanno girando le principali città italiane, ma grazie all’interessamento della sezione vercellese di Italia-Israele è stato possibile farli arrivare anche a Vercelli.

 

Mercoledì 21 ottobre, sempre al salone Dugentesco, ma dalle 10 alle 12, i due scrittori replicheranno per gli studenti delle scuole vercellesi. In questo caso l’incontro sarà introdotto da alcune studenti dell’Istituto professionale Lanino accompagnati dalle insegnanti Sabrina Campisi, Paola Michelone e Maria Loredana Mattioli.


Commenta il presidente di Italia-Israele, Marco Ricciardiello: «L’iniziativa si inserisce nell’ambito dell’attività della nostra associazione che ha, tra gli altri scopi, quello di promuovere e diffondere informazioni a ogni livello sulla realtà culturale, politica ed economica dello Stato di Israele, favorendo l’amicizia Italia – Israele. Poi ci sono sembrati particolarmente significativi i percorsi di vita di entrambi gli scrittori».


Lizzie Doron è nata a Tel Aviv nel 1953. Dopo aver vissuto a lungo in un kibbutz sulle alture del Golan è tornata ad abitare nella sua città natale. I suoi libri hanno riscosso un grande successo di pubblico e di critica e hanno vinto numerosi premi tra cui il premio Buchman di Yad Vashem nel 2003. Dei cinque libri che l’autrice israeliana ha pubblicato “Perché non sei venuta prima della guerra?” è l’unico apparso in Italia ed è la storia sconvolgente di una madre, Helena, sopravvissuta ad un campo di sterminio, emigrata in Israele dove vive con la figlia Elisabeth, in realtà l’autrice stessa. Nel libro, una via di mezzo fra saggio, romanzo, e memoir, la scrittrice affronta il tema dell’Olocausto senza mai parlarne espressamente con una prosa scarna ma efficacissima, attraverso le sofferenze della protagonista Helena: una donna straordinaria, sconvolgente, fuori da ogni regola che butta dalla finestra ogni regalo ricevuto dalla figlia se “made in Germany”, che rifiuta con caparbia i risarcimenti provenienti dalla Germania e che nel giorno di Yom Kippur si reca in sinagoga per rivolgere a quel Dio nel quale non crede più parole infuocate.


Zaidman è nato in Russia nel 1963 ed è arrivato in Israele nel 1975. Nel suo primo romanzo “Hemingway e la pioggia di uccelli morti” (pubblicato in Italia dal Saggiatore) racconta, tra il burlesco e il malinconico, la sua esperienza, condivisa da più di un milione di israeliani di origine russa. Zaidman è un esempio della diversità israeliana, un paese dove l’integrazione sociale di popolazioni provenienti da quasi ogni angolo del globo è stato lungo e difficile, ma ha avuto successo, e può porsi oggi a modello per tutto l’Occidente.

29.07.2009. ore 20.00  in sede - Moadon

Conferenza - dibattito:  Gli aspetti storici di Tishà b'Av.

I soci dell’Associazione Italia – Israele di Vercelli sono convocati in assemblea per il giorno 26 giugno 2009 alle ore 20:30 presso la nuova sede sociale in corso Libertà 300 per discutere e deliberare sul seguente ordine del giorno:

1.    Bilancio Consuntivo anno 2008;

2. Rinnovo cariche sociali;

3.    Programma di attività per il 2009 e il primo semestre 2010;

4.    Varie ed eventuali

L'incontro è aperto anche ai simpatizzanti dell'associazione.

 

26 maggo 2009

Corso di lingua ebraica moderna, con introduzione nell'A.T.

INFORMAZIONE: TUTTA LA VERITA’?

    

Milano, 10 maggio 2009

Presso il Circolo della Stampa di Milano si è svolto un convegno avente per tema l'attendibilità dell'informazione, organizzato dalla associazione B'nè B'rith di Milano. Uno dei principali relatori è stato il giornalista e ricercatore vercellese Marco Reis che ha trattato in modo puntuale ed esauriente l'argomento della contraffazione e della manipolazione delle notizie e delle immagini giornalistiche, soffermandosi sulle diverse modalità e sugli effetti della falsificazione, nonché sulle motivazioni. Ulteriori contributi sul tema sono stati apportati da Angelo Pezzana e da Emanuel Segre.

Dopo un buffet nel quale sono stati proposti cibi e vini israeliani si è svolta la sessionPdFe pomeridiana del convegno imperniata sulla "vicenda El Doura" (presunta uccisione di un bambino palestinese durante un reportage televisivo trasmesso da Antenne 2 e da altre emittenti televisi). Un clamoroso falso il cui riconoscimento come tale mediante sentenza di tribunale è costato al relatore Philippe Karsenty sei anni di fatiche e di travagli, puntualmente ricordati. Hanno fatto seguito interventi di Benedetta Tobagi e Piero Ostellino.

 

Un vivo plauso agli organizzatori oltre che ai relatori.

26 maggio 2009, ore 18, presso il Caffè Taverna & Tarnuzzer in Piazza Cavour a Vercelli:  "Caffè Filosofico" incontro-dibattito sul tema:     

Il significato del viaggio di Benedetto XVI

17 aprile, alle ore 18, presso il Caffè Taverna & Tarnuzzer di Piazza Cavour a Vercelli, "Caffè Filosofico". 

L'argomento che verrà affrontato e dibattuto sarà:

La poesia come espressione del Sé

3 aprile 2009

Scuola elementare Bellini - Novara

  In collaborazione con la Parrocchia San Martino: Lezione

  La storia del popolo ebraico

  La storia degli ebrei di Vercelli e Novara

  Le festività ebraiche

13 marzo 2009 

"Caffè Filosofico".

Marco Reis - Conferenza sulla manipolazione delle immagini.

 

 27 febbraio, 2009 

"Caffè Filosofico"

Presentazione del libro "EXCERPTA - Voci e testimonianze del pensiero contemporaneo" a cura di Pier David Accendere.

Saggi di Agliotti, Scappini, Tiengo, Tione.      Ambiente e teologia.

  

mostra fotografica

INFANZIA RUBATA

19 – 27 GENNAIO 2009

 tutti i giorni 16.00 - 19.00

  Auditorium S. Chiara

  c.so Libertà, 300 - Vercelli

   26.11.2008  Riunione iscritti e simpatizzanti.

   Alle 20.30 presso la sede ACLI di via Galileo Ferraris 71

    (zona ex Chiesa di San  Marco).

ott. -nov. -dic. 2008

Corso di lingua ebraica moderna, avvicinamento all'A.T.

12- ottobre 2008

Incontro interreligioso con la Parrocchia San Martino

di Novara

15 - giugno 2008

Incontro interreligioso

con giovani della Parrocchia San Martino

di Novara

22, 23 - maggio, 01 - giugno 2008

Conferenze su Israele

Novara, Parrocchia San Martino 

  • La storia del Sionismo moderno - M. Ricciardiello
  • Rapporti fra isreliani e arabi - T. Gazit
  • La storia di Abramo ed il popolo d'Israele - L. Ingemi
  • Massada - T. Gazit
  • Qumran - M. Ricciardiello

15/05/2008

 

Partecipazone all'assemblea della sezione ticinese dell'Ass. Svizzera-Israele.

2-maggo 2008

 

Yom ha-Shoà vehagvurà

15 aprile 2008

Sinagoga, Vercelli 

Incontro interreligioso

con gruppo novarese RINASCITA CRISTIANA

COMUNICATO STAMPA

 

 Giovedì 27 marzo si è riunita l’assemblea dell’Associazione Italia – Israele per procedere al rinnovo degli organi sociali.

Sono state effettuate le seguenti nomine per il prossimo quinquennio:

 

Presidente dell’Associazione:                 Marco Ricciardiello

Vice Presidente:                                      Thomas Gazit

Membro del Consiglio Direttivo:            Maria Vittoria De Matteo

Presidente del Collegio dei Revisori:      Marco Mangino

Revisore dei conti:                                   Pasquale De Fazio

Revisore dei conti:                                   Davide Pinton

               L’Associazione, che ha sede a Vercelli in via Gioberti 54, si prefigge di promuovere e diffondere informazioni e dati sulla realtà culturale, politica ed economica dello Stato di Israele. L’Associazione è senza scopo di lucro e senza finalità religiose o politiche. E’ aperta a chiunque voglia partecipare ai suoi programmi adoperandosi per combattere la disinformazione e i pregiudizi che circondano la vita dello Stato di Israele e i propri rapporti con le altre nazioni e gli altri popoli.

 

 

Al termine dell’assemblea ha avuto luogo un incontro con il giornalista vercellese Marco Reis sul tema della manipolazione delle notizie in funzione anti-israeliana operata dai mezzi di informazione

22/02/008

 Liceo Classico    

G. e Q. Sella, Biella

 “Ricordare per essere liberi”

Incontro con gli alunni

                           (vedi articolo)

DOMENICA 27 GENNAIO 2008

PRESSO LA SINAGOGA DI VERCELLI

VIA FOA – ORE 10:30

INAUGURAZIONE DELLA MOSTRA

 

“DESTINAZIONE AUSCHWITZ”

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

12.12.2007    

INCONTRO-CONFERENZA

Marco Ricciardiello:           Il Sionismo moderno ed il mandato britannico

Lucia Ingemi:               Lettura di un brano di       Amos Oz

Thomas Gazit:             La proclamazione dell’indipendenza e la   

                                     guerra arabo - israeliana del 1948

 

                                     domande risposte - commenti

Maoz Lifschitz
Maoz Lifschitz

26/10/2007        Incontro con Maoz Lifschitz

 

 

 

 

 

Conversazione su vita in Israele.

 

 

                                                                                                       TOP

Ben Gurion - Herzl
Ben Gurion - Herzl

Se lo volete, non è una favola!   (T. Herzl 1860-1904)

friendsofisraelinitiative

 Stand for Israel,

Stand for the West

PAGINE di STORIA  EBRAICA

        di W. Murmelstein

Un passo avanti

 A Step Forward

 The Association for Conductive Education in Israel for children with cerebral palsy and motor dysfunctions

Sito aggiornato: 06/05//2017

e-mail Associazione:

italiaisraelevc@gmail.com